Recuperare i contenitori dell’orzo

Recuperare i contenitori dell’orzo

In questo tutorial vediamo passo dopo passo come recuperare  i contenitori dell’orzo. Questi sono pratici, a tenuta e … hanno una forma che si presta a vari utilizzi. Ve ne propongo un paio ugualmente interessanti e facilissimi da realizzare anche per chi non ha troppa dimestichezza con questi tipi di lavoretti.

Il primo utilizzo che vi propongo  è quello di  un pratico contenitore per il trucco:  il contenitore grande  di quasi 20 cm di altezza  si presta benissimo a contenere pennelli, matite per il trucco, mascara, spazzole e ogni altra diavoleria …  senza contare che se diventa insufficiente possiamo chiedere aiuto al  contenitore più piccolo con cui farà pendant.

Il secondo utilizzo è quello più ovvio di contenitore  che potrà essere interpretato con applicazioni  decorative  recuperando le bomboniere e i relativi fiocchetti e nastrini.

Non trascuriamo, infine, anche un utilizzo in cucina (non dimentichiamo che sono contenitori nati per accogliere alimenti) quindi  possono contenere sale, zucchero … Spezie, pasta,  bustine di  lievito per dolci.

  1. Procuriamoci in cartolibreria un cartoncino  ondulato con, in superficie, nervature molto evidenti. Io ne ho scelto uno neutro color argento (ma si trovano di svariati colori); per questo progetto va anche bene un foglio ‘bristol’  o la carta adesiva.
  2. Procuriamoci matita, metro e forbici, misuriamo l’altezza del nostro contenitore e tagliamo il cartoncino  fino a coprire l’intero diametro. Verifichiamo  le misure sul contenitore e assicuriamoci una sovrapposizione del cartoncino di un paio di centimetri, provvediamo poi a incollarlo con la colla a caldo o in alternativa una buona colla per carta  o cartoncino.
  3. Assicuriamoci che il taglio e la relativa aderenza siano curate alla perfezione.
  4. Se optiamo per il secondo utilizzo, con la colla a caldo possiamo applicare sia sul coperchio di plastica dura sia su di un lato  i nostri nastrini e decorazioni.

Sono sicuro di aver stimolato la vostra fantasia e la vostra curiosità …  buon lavoro!

P.S. L’utilizzo del rivestimento con carta adesiva assicura anche una buona impermeabilità esterna.